Forum di Fotografia

Pagine: 1 2 3 4 [5]   Vai giù
  Stampa  
Autore
Discussione: 

Gente poco professionale

 (Letto 16093 volte)
Offline G.B. Carlo Sambuelli
« 12 Febbraio 2018, 01:45:05 »
Fotografo/a
ModelShooter storico
*****
Messaggi: 1.868
Luogo: AL
Regione: Piemonte
Registrato: 18 Dicembre 2006

xxxxx xxxxx xxxxx
Quindi non voler pagare un fotografo per costruirsi un portfolio di livello ma poi pretendere di essere pagate anche senza esperienza, secondo me stride.
Il tempo ce lo mettono tutti, fotografi compresi, che spendono in attrezzatura, software e corsi e non vedo perchè debba regalarlo all'ultima arrivata.
Secondo me è una trattativa fra portfoli, ovvio che io personalmente non vado a chiedere un tf a una modella che ha un validissimo portfolio ed è presente su svariate riviste; ma è anche ovvio che se vedo un portfolio scarno, scarso, o noto che è vecchio (ovvero sono scatti degli anni precedenti) la mia propensione a retribuire una modella arriva quasi a zero.
Stesso discorso di chi posta due scatti l'anno, a me dei seri dubbi me li solleva questa situazione. Una super modella, strapresa dagli shooting, non ha materiale prodotto da mostrare??

Ciao, approfitto nuovamente dei tuoi spunti per entrare nel merito...
Partiamo dal presupposto che la serietà, oggi, è morta in quasi tutti i settori e, nel settore fotografico in particolare, è stata già anche sepolta.
Oggi sono tutti fotografi e tutte modelle, l'improvvisazione regna sovrana, la preparazione tecnica è quasi inesistente, l'educazione artistica sconosciuta ai più.
Detto questo, occorre però precisare un fatto importante, in cui la distinzione fra chi fotografa e chi posa è alla base di tutte le incomprensioni.

Chi posa, generalmente lo fa per guadagnare qualcosa (complice la crisi, complice quello che si vuole, ma lo scopo, in ultima analisi è quello).
Una sparuta minoranza, molto esigua, posa per puro piacere personale e, giustamente, lo fa con chi gli aggrada e non con tutti.

Chi fotografa, invece, nella quasi totalità dei casi, lo fa per hobby.
Se, dunque, parliamo di hobby, è inutile lamentarsi dei costi relativi all'attrezzatura, alla sala di posa, ai libri acquistati, ai corsi ecc., se poi si vogliono fotografare soggetti umani gratis.
Prima ci si crea uno stile, si mostrano le proprie capacità e poi si può stare tranquilli che saranno le modelle stesse a richiedere di essere fotografate in TF. Altrimenti, si possono fotografare gratis gli animali, i paesaggi, l'architettura.
Alcuni hobby, purtroppo, costano.
Inoltre, alla maggior parte dei "fotografi-ph", oggi, della fotografia, del risultato finale, dell'armonia del risultato, frega una beata cippa.
Importa solo poter aver davanti a sé una bella ragazza, possibilmente nuda, ma anche vestita, con cui passare una giornata piacevole, facendo il lumacone e proponendo cose ben distanti dalla fotografia.
Notare che mi sono trattenuto moltissimo perché, se avessi potuto dar sfogo ai miei pensieri, avrei usato un lessico tale nel descrivere quello che ho appena espresso, che avrei rischiato il ban immediato.

Altro punto che mi sembra importante:
un fotografo serio, si presuppone abbia un certo senso estetico, una capacità valutativa, un metro di giudizio tali da poter apprezzare e scegliere una modella anche in base a pochissimi scatti, anche (anzi meglio) amatoriali.
Non sono necessari centinaia di scatti, nel portfolio di una modella.
Ne sono sufficienti pochissimi, che però la mostrino per quello che è in realtà. Tant'è che le agenzie non presentano mai book contenenti più di venti scatti, dato che già dopo il quindicesimo, il cliente mostra disattenzione.
Parliamoci chiaro: la parte importante, per la scelta di una modella, sono gli scatti di free test, con make-up minimo e risultato nudo e crudo. Poi, gli altri scatti che mostrano lavori eseguiti, sono altra cosa, sono un "di più" che può essere mostrato come credit e può essere oggetto di valutazione.
E' chiaro che, se una modella si propone con un portfolio in cui è palesemente differente da come è in realtà, perché si è fatta stravolgere in post produzione, o perché nel frattempo è aumentata o diminuita di dieci chili, allora si ha tutto il diritto di rispedirla a casa, come merce non conforme all'ordine.
E, si badi bene, oggi questi casi sono all'ordine del giorno e sono molto irritanti le frasi del tipo -"Eh, ma se mi postproduci io vengo così, in foto"-.
Grazie al caxxo! Anch'io, se mi metto a postprodurmi per sette ore, divento come Brad Pitt quando interpretava Achille!  special devilmad

Per quanto riguarda le super modelle che hai citato, essendo pagate, generalmente non ricevono le foto dei servizi, ma possono usare quelle che, successivamente, sono state pubblicate dall'autore o dal committente, per cui, a volte, il loro port non è aggiornato.
Comunque, in ogni caso, l'aggiornamento del port di una modella non è strettamente necessario, se non sono intervenute modifiche sostanziali del viso o del fisico.


 

Sito ufficiale
Glamour Avenue
Registrato
Offline luiscuni
« 12 Febbraio 2018, 16:15:48 »
Fotografo/a
Nuovo ModelShooter
*
Messaggi: 12
Regione: Piemonte
Registrato: 05 Febbraio 2018

Aspetta, in che mondo vivi? comprendo il tuo discorso, ma.. ci sono tanti ma

lo fai per hobby, come hai detto, e se vuoi regalare scatti sei libero di fare quello che vuoi, nessuno te lo può vietare, ma sinceramente il discorso che fai lo trovo allucinante.

Chi posa lo fa per guadagnare qualcosa.. ok mi sta bene, ma se non investe in marketing, in immagine, ecc raccoglie quello che semina. Quindi se non vuole affidarsi a un professionista, ovvero non vuole pagare, lo stesso discorso se lo porta dietro. A vedere certi profili, ripeto come scritto in precedenza, di certo non viene voglia di scattare, anzi..

si stanno mischiando troppe cose, il professionismo con l'amatoriale.
Il free test di una agenzia non ha nulla a che vedere con la modella che vende un servizio su portali come questo. In agenzia c'è una selezione fatta da persone competenti che sanno guardare una foto, e soprattutto un profilo. E il resto delle foto del portfolio serve a verificarne la capacità di adattamento. Ho assistito a casting per modelle di sfilate e a diverse sfilate(https://www.madcowmodels.co.uk/Luiscuni/album/8721) e li ho veramente imparato a scegliere i profili, perchè durante i casting vedi quali sono i metri di misura e tante altre cose.
Una modella che si iscrive a un portale vende un servizio, quindi deve mostrare le sue capacità e competenze, per ispirare un fotoamatore a un progetto.
Quindi una performer di burlesque o di cosplay o di fantasy non dovrebbe, secondo me, pubblicare foto a vanvera, ma foto dimostrative di quello che offre. Se non le pubblica, vende aria fritta.
Idem per il nudo.

Che poi passa il messaggio, molto errato, che basta pubblicare qualche scatto, magari fatto dal cellulare, e farli passare per free test.. poi che non si lamentino che nessuno li cerchi o che qualche altra modella lavori tanto alludendo a strani discorsi.. che sono pura invidia.
Le modelle che lavorano sono quelle che curano, direttamente o indirettamente, la loro immagine, hanno un marketing. Piaccia o non piaccia funziona cosi.
E con la velocità odierna e la comunicazione odierna, postare due scatti all'anno dimostra, a mio avviso, una grossa difficoltà a trovare collaborazioni, quindi a me e a molti altri accende un campanello di allarme.
Anche perchè se sono lavori retribuiti, le foto si vedrebbero in giro.. ma se non le vedi da nessuna parte (ne nel profilo dei fotografi ne in quello della modella) conosciamo tutti il significato.

Gli anni d'oro sono finiti, anche perchè i tanti pivelli con la macchina fotografica si sono evoluti, quindi hanno esigenze diverse e soprattutto di livello superiore, a parlare di qualità di progetto e scatto finale. Ormai in diversi post, e in diversi portali sono tanti i fotografi che si stanno lamentando, che non sono più disposti a svenarsi o a fare collaborazioni che sono solo soldi buttati.
 
Registrato
Offline vog
« 12 Febbraio 2018, 19:07:40 »
Fotografo/a
Nuovo ModelShooter
*
Messaggi: 31
Luogo: genova
Regione: Liguria
Registrato: 04 Dicembre 2017


Gli anni d'oro sono finiti, anche perchè i tanti pivelli con la macchina fotografica si sono evoluti, quindi hanno esigenze diverse e soprattutto di livello superiore, a parlare di qualità di progetto e scatto finale. Ormai in diversi post, e in diversi portali sono tanti i fotografi che si stanno lamentando, che non sono più disposti a svenarsi o a fare collaborazioni che sono solo soldi buttati.

 i pivelli come li chiami tu  - ma dovresti dire quale sia il tuo metro di giudizio perchè io analizzando le tue immagini sia su MS che maggiormente quelle che presenti sul tuo sito non ho riscontrato un così elevato livello qualitativo da poter esprimere giudizi di merito assoluti -  così come quelli che si credono grandi fotografi perchè partecipano a qualche forum ed ottengono qualche " mi piace " ci sono sempre e ci saranno sempre. Si credobno fotografi ma non lo sono ... sono persone che fanno fotografie . Dovresti essere un po' più modesto .. nessuno di noi è Irving Penn.
Per  chi fa fotografia seriamente è davvero fastidioso sentire certe "lezioncine" che poi non si non trovano riscontro nella pratica di chi sale in cattedra.
 con questo  chiudo .
 

V.O.G. acronimo di  Vision of Grace
Registrato
Offline luiscuni
« 12 Febbraio 2018, 20:16:29 »
Fotografo/a
Nuovo ModelShooter
*
Messaggi: 12
Regione: Piemonte
Registrato: 05 Febbraio 2018

infatti sei tu che pensi che sia salito in cattedra, forse fra quei pivellini ci sono io che sto manifestando lo scontento di tanti fotografi come me, che sto condividendo i pensieri scambiati con altri.
Le mie foto sono quello che sono, c'è chi scatta meglio di me e non per questo devo retribuire sempre, soprattutto modelle che hanno portfoli che io e altri riteniamo scandalosi a livello qualitativo. E non per questo devo far fare esperienza a modelle che non sanno stare davanti a un obiettivo, che non conoscono le pose. Modelle pompate dai soliti che per tenersele buone raccontano tante f***acce.
Quindi io prima di chiedere una riflessione agli altri, la farei prima su me stesso, visto quello che hai scritto nei post precedenti.
O altri discorsi letti, come quello che le modelle vanno sempre retribuite, anche se sono senza portfolio ed esperienza, lasciano il tempo che trovano. Ognuno è libero di fare ciò che vuole, ma come gli altri rispettano i tuoi parametri sarebbe opportuno che tu rispettassi quegli degli altri.
Poi se certi portali sono fermi, ci sarà qualche motivo..
inutile dire altro
 
Registrato
Offline G.B. Carlo Sambuelli
« 14 Febbraio 2018, 02:59:10 »
Fotografo/a
ModelShooter storico
*****
Messaggi: 1.868
Luogo: AL
Regione: Piemonte
Registrato: 18 Dicembre 2006

Chi posa lo fa per guadagnare qualcosa.. ok mi sta bene, ma se non investe in marketing, in immagine, ecc raccoglie quello che semina. Quindi se non vuole affidarsi a un professionista, ovvero non vuole pagare, lo stesso discorso se lo porta dietro. A vedere certi profili, ripeto come scritto in precedenza, di certo non viene voglia di scattare, anzi..

Infatti, in un post precedente, ho scritto: -Per chi inizia a posare, o per chi, posando da qualche tempo, continua ad avere un portfolio inadatto (che non lo valorizza) il buon senso dovrebbe portare a cercare alcuni bravi fotografi, pagandoli o chiedendogli di scattare in TF-. Probabilmente non hai letto con attenzione.
Se una modella posta foto che non soddisfano, basta trovane un'altra. Non si è obbligati a scattare con chi non convince.


si stanno mischiando troppe cose, il professionismo con l'amatoriale.
Il free test di una agenzia non ha nulla a che vedere con la modella che vende un servizio su portali come questo.

Qui sei completamente fuori rotta.
E' proprio in portali come questo, dedicati cioè alla FOTOGRAFIA, al MODELING, che sarebbe opportuno, per le modelle, inserire in primo luogo foto di free-test, perché da questi scatti e solo da questi è possibile valutare la reale figura del soggetto (viso e corpo).


Ho assistito a casting per modelle di sfilate e a diverse sfilate(https://www.madcowmodels.co.uk/Luiscuni/album/8721) e li ho veramente imparato a scegliere i profili, perchè durante i casting vedi quali sono i metri di misura e tante altre cose.
Una modella che si iscrive a un portale vende un servizio, quindi deve mostrare le sue capacità e competenze, per ispirare un fotoamatore a un progetto.


Il tuo errore è confondere il photomodeling con il fashion.
La FOTOMODELLA non deve sottostare a nessun canone prefissato ed a nessun limite imposto.
Vale a dire che una FOTOMODELLA può essere alta, bassa, magra, grassa, essere statosfericamente bella o assomiglare alla strega Filippo. Non importa. Verrà scelta per evidenziare, con la su IMMAGINE, il progetto che si desidera esprimere nella fotografia finale.
Tu dici di aver assistito a castng per modelle di sfilate e visto diverse sfilate: ottimo.
Al contrario, io ho eseguito personalmente parecchi casting per agenzie di immagine, che si distinguono dalla agenzie di moda dal fatto che i loro soggetti vengono utilizzati in pubblicità, nel cinema, nelle televisioni. Sono due settori completamente differenti, con canoni di fotogenicità nemmeno paragonabili.


Che poi passa il messaggio, molto errato, che basta pubblicare qualche scatto, magari fatto dal cellulare, e farli passare per free test.. poi che non si lamentino che nessuno li cerchi o che qualche altra modella lavori tanto alludendo a strani discorsi.. che sono pura invidia.

Magari ci fossero scatti "veri" fatti col telefonino!! Sarebbe troppo bello!
Parliamoci chiaro, ci sono un sacco di modelle (modelle è un eufemismo) che non pubblicherebbero MAI scatti di free test, né tantomeno scatti delle vacanze (quelli fatti dalla zia o dal fidanzato), proprio perché sono abituate a proporsi con foto ampiamente ritoccate. In poche parole, "vendono" un soggetto che non corrisponde alla realtà.
Ecco il motivo per cui è perfettamente inutile, in questi ambiti AMATORIALI, insistere sul voler vedere portfoli ricchissimi di foto. Non serve a nulla perché manca il controllo a monte. Se ti proponi per quello che non sei, non c'è nessuno che ti caccia via a pedate.
Ma qui siamo in ambito estremamente amatoriale, per cui anche tutte le diatribe su cui stiamo scrivendo, sono solo aria fritta, perdita di tempo.
Basterebbe che ci si trovasse per un giorno solo in ambito professionale per porre fine a tutto ciò e vedere di colpo sparire il 98 per cento degli utenti e, conseguentemente, la stessa percentuale di questioni e di supposizioni errate.

Gli anni d'oro sono finiti, anche perchè i tanti pivelli con la macchina fotografica si sono evoluti, quindi hanno esigenze diverse e soprattutto di livello superiore, a parlare di qualità di progetto e scatto finale. Ormai in diversi post, e in diversi portali sono tanti i fotografi che si stanno lamentando, che non sono più disposti a svenarsi o a fare collaborazioni che sono solo soldi buttati.

Qui hai ragione: gli anni d'oro sono finiti, infatti stiamo passando il periodo più nero della storia della Fotografia.
In generale, parlare di qualità di progetto e scatto finale è come parlare di alta cucina nei fast food. Si possono salvare alcuni bravi grafici, che hanno trasformato la Fotografia in un altro genere, e si possono effettivamente trovare ottimi progetti e risultati finali stupefacenti, e pochi fotografi. Tutto il resto è poco meno che mediocre.
Nei vari post ed nei diversi portali e forum, si lamentano quelli che vorrebbero a tutti i costi modelle gratis, che in più gliela diano (sempre gratis). smile




 

Sito ufficiale
Glamour Avenue
Registrato
Offline luiscuni
« 14 Febbraio 2018, 08:59:55 »
Fotografo/a
Nuovo ModelShooter
*
Messaggi: 12
Regione: Piemonte
Registrato: 05 Febbraio 2018

riporto le tue parole:
"Al contrario, io ho eseguito personalmente parecchi casting per agenzie di immagine, che si distinguono dalla agenzie di moda dal fatto che i loro soggetti vengono utilizzati in pubblicità, nel cinema, nelle televisioni. Sono due settori completamente differenti, con canoni di fotogenicità nemmeno paragonabili."
appunto non si possono mischiare settore diversi, finalità diverse.

Io collaboro molto in uk, dove se entri in un qualsiasi portale vedi AMPI portfoli, che sono uno dei pochi metri di misura dimostrabili che la modella che si propone ha esperienza. Perchè avere dei bei scatti, ma pochi, dice poco anche perchè dietro magari c'è il lavoro di un fotografo o di un grafico che fa la differenza. Quindi si riparte da punto a capo, le immagini di free test sarebbero opportune per avere un idea chiara della fisicità e della fotogenia, ma sul sapere posare è un altro discorso.

Poi tralascerei certi discorsi, il mondo è vario e ce ne sono di tutti i colori: quindi fare dei luoghi comuni sul mondo dei fotografi, per me, lascia il tempo che trova, anzi.. perchè poi magari chi si erge difensore di certe teorie in giro ha tutt'altra fama (non riferito a te che non ti conosco, ma ne ho già sentite tante e di belle..)

Ovvio, che sia io o altri, se un profilo non piace non ci scatta assieme o non lo retribuisce, e finisce li, senza scandali o chissà cosa.
 
Registrato
Offline luiscuni
« 14 Febbraio 2018, 10:18:48 »
Fotografo/a
Nuovo ModelShooter
*
Messaggi: 12
Regione: Piemonte
Registrato: 05 Febbraio 2018

e con alcune conclusioni chiudo il discorso

1)il tf non è un posare aggratis, ma è uno scambio di "servizi", ovvero chi posa viene "ripagato/a" con gli scatti, oltre ad avere una esperienza in più.

2) darla aggratis, discorso molto sessista.. cosa è? una questione di prezzo? eh no, qui si cercano modelle, se poi qualcuno cerca altro o offre altro è un altro discorso. Ma non faccio di tutta l'erba un fascio.

però prendo spunto per aprire una riflessione:
se un fotoamatore si avvicina al genere, specialmente il nudo, tutti sanno che i primi scatti saranno veramente pessimi. Ci sono passati tutti. E di qui la riflessione: chi comincia non ha diritto di scattare? aggiungo: se un neofita contatta una modella che fra i servizi che offre c'è il nudo e le trasparenze, lei guardando il suo portfolio è libera di rifiutare. Non è libera di andare di sparlare e diffamare una persona che non conosce, che ha un portfolio basso perchè è alle prime armi. (questo succede anche nei forum di natura o paesaggio, chi comincia ovviamente ha un livello basso).

Seguo a ruota il tuo discorso:se si ritiene una modella non al livello desiderato non la si contatta, ma allo stesso tempo se una modella non ritiene un fotografo degno o al livello può tranquillamente rifiutare; però questo non dà nessun diritto al pregiudizio o a una gogna dietro le quinte su qualcosa di non certo o immaginato.

Una modella che ha un profilo costruito con un solo fotografo, per esperienza, è negativo: perchè lei con quel fotografo ha feeling, mentre se si trova con un altro rischia di essere impacciata, tesa, ecc: parliamo di realtà, di problemi veri, di vissuto.

Buona luce
 
Registrato
Offline G.B. Carlo Sambuelli
« 15 Febbraio 2018, 02:32:47 »
Fotografo/a
ModelShooter storico
*****
Messaggi: 1.868
Luogo: AL
Regione: Piemonte
Registrato: 18 Dicembre 2006

Io collaboro molto in uk, dove se entri in un qualsiasi portale vedi AMPI portfoli, che sono uno dei pochi metri di misura dimostrabili che la modella che si propone ha esperienza. Perchè avere dei bei scatti, ma pochi, dice poco anche perchè dietro magari c'è il lavoro di un fotografo o di un grafico che fa la differenza. Quindi si riparte da punto a capo, le immagini di free test sarebbero opportune per avere un idea chiara della fisicità e della fotogenia, ma sul sapere posare è un altro discorso.

Hai scritto una grande verità: non si può mai sapere se il portfolio di una modella sia stato oggetto di ampie modificazioni da parte dei fotografi, sul fisico e sul viso. Infatti, alla resa dei conti, quando ci si incontra in sala di posa, ultimamente è molto facile trovarsi di fronte ad una persona che non è la stessa convocata per lo shooting. Nota che ho scritto "ultimamente", perché, fino a pochi anni fa, questo non accadeva quasi mai. Oggi, non dico sia all'ordine del giorno, ma certamente non è un fenomeno raro.
Ecco l'importanza di scatti che siano il più possibile "neutri", come appunto sono da sempre quelli di free-test, o che possono essere un paio di "foto delle vacanze", inseriti nei vari portfoli delle modelle.
Certo che nemmeno questi ultimi sono esenti da possibili manipolazioni, ma se si arrivasse a "truccare" anche le foto delle vacanze o i free-test, allora sarebbe il caso di invitare quella persona a sottoporsi ad analisi psichiatrica.
Poi, se si definiscono "modelle che sanno posare" quelle che, all'atto dello shooting, assumono da sole le pose classiche... Ahimé, siamo messi male.
Innanzitutto, la modella, come l'attrice professionista, può aver fatto tutte le prove di questo mondo perdendo ore davanti allo specchio, specialmente per espressioni facciali, ma non avrà mai, in ogni caso, la stessa percezione prospettica del fotografo. Infatti, guarda caso, dovrà sempre essere "diretta" in fase di produzione, dal fotografo o dal regista o dal direttore della fotografia.
Possiamo definire "ottima modella o modella esperta" colei che sa assumere la posa richiesta e la sa mantenere. Stop. E posso assicurarti che, anche in questo portale, ce ne sono parecchie, e molto brave.
Sono pienamente d'accordo con te che una modella "esperta" sia di grande aiuto, è ovvio, ma ritengo che sia un errore, per il fotografo che vuole iniziare a scattare persone, o che voglia iniziare nel nudo (settore molto difficile), affidarsi solo alle pose che essa assume, proprio perché, anche con tutta la sua esperienza, la modella non avrà mai la percezione visiva dell'angolo di ripresa. Non sarà mai, appunto, in grado di valutare ciò che si vede o che non si vede nell'inquadratura. Ecco perché, il più delle volte, il risultato finale sarà deludente: fianchi tagliati, schiena ingoffata, braccia incoerenti, viso bello e resto da scartare, corpo bello e viso da rana, arti tagliati, sedere moscio o piatto, uno scatto potenzialmente bellissimo che poi si rivela troppo esplicito... Insomma, se ne vedono di ogni dove.
Poi, per carità, qualche scatto bello può capitare, ma l'approccio in sé, è sbagliato.
E' sbagliato cioè affidarsi in toto alla sola esperienza della modella, perché, se non si impara a guidarla, non si progredirà mai.










 

Sito ufficiale
Glamour Avenue
Registrato
Pagine: 1 2 3 4 [5]   Vai su
  Stampa  
 
Vai a: